‘ndrangheta a due facce: la tradizione sfrutta nuove tecnologie

Sab, 28/01/2017 - 13:01

La relazione semestrale della Direzione nazionale antimafia ha messo in evidenza le nuove frontiere dell'interesse ‘ndranghetista. Dai bit-coin al Deep Web (il mondo sommerso di internet) la nuova 'ndrangheta avrebbe assunto una duplice faccia: una moderna, fluida, versatile e in grado di aggiornarsi e cogliere ogni occasione di profitto, l’altra dal carattere arcaico, fatta di regole, gradi, formule, giuramenti, santini e sangue, che unisce e rinsalda il sistema. Secondo i magistrati  ciò potrebbe determinare un progressivo superamento di quello che può essere definito come lo ius sanguinis ‘ndranghetista, senza per questo dover rinunciare al concetto di unitarietà connaturato alle cosche. I magistrati sono convinti che potrebbe prefigurarsi una strategia sostanzialmente analoga a quella già adottata nel traffico di stupefacenti, in cui alla gestione “a valle” - più esposta in meno remunerativa - se ne affianca una “a monte” del settore economico da infiltrare dai trasporti alla logistica industriale, dalla sanità, al turismo, all’energia e così via…). Questa situazione sarebbe favorita dalla diffusione della nostra criminalità organizzata nei Paesi più disparati e dal sempre più ampio utilizzo del Deep Web e di strumenti di pagamento virtuali come i bit-coin che, pur impattando sull'economia reale, sono fuori dal controllo delle riserve monetarie mondiali.
Fonte: Cronache delle Calabrie

Rubrica: 

Notizie correlate