Arturo Costa: “Non chineremo la testa!”

Dom, 13/08/2017 - 10:00
Il presidente uscente del consorzio di Bonifica Alto Jonio Reggino, nelle ultime settimane nell’occhio del ciclone per il rinnovo delle cariche, ci ha concesso un’intervista nella quale afferma di non volersi arrendere alla decisione politica di scioglimento del consiglio dei delegati e di non volere cedere ai ricatti provenienti dell’alto.

Arturo Costa è il presidente uscente del consorzio di Bonifica. Un mese fa la Coldiretti lo ha riproposto nelle sue liste che hanno raggiunto il numero legale e vinto le elezioni.
Lo incontriamo.
Non ha alcuna intenzione di ammainare bandiera.
L’intervista è volutamente essenziale.
Presidente Costa, perché vogliono mandarla a casa sciogliendo il consiglio dei delegati?
Perché non hanno alcun rispetto di circa mille consorziati che hanno espresso il loro voto eleggendo democraticamente il consiglio; perché disprezzano gli agricoltori e nulla a loro interessa della nostra agricoltura. Perché non sono riusciti a battere le liste della “Coldiretti” in una libera competizione democratica.
Anzi non sono riusciti nemmeno a presentare una lista.
Perché ce l’hanno tanto con la Coldiretti?
Perché siamo uomini liberi. Non abbiamo padroni e non subiamo ricatti.
Che c’entrano i ricatti?
L’ho detto e lo confermo: qualcuno ha esercitato indebite pressioni nei miei confronti. Qualcuno ha tentato di condizionarmi per costringermi a mettermi al proprio servizio.
Comunque ribadisco, non siamo servi e non accettiamo ricatti da parte di nessuno.
Cosa farà nel caso in cui si desse seguito alla delibera di scioglimento?
Ognuno si renderà conto della gravità del fatto qualora si andasse avanti su una strada illegale. La Regione ha approvato ogni atto propedeutico alla consultazione elettorale. Una volta svoltesi le elezioni, non avendo la forza di batterci democraticamente, qualcuno pensa di scioglierci.
Ovviamente ci difenderemo con le armi della democrazia, della politica, della legge.
Denunceremo i responsabili palesi e occulti degli abusi.
Comunque, nessuno si illuda che noi chineremo la testa!

Autore: 
Ilario Ammendolia
Rubrica: 

Notizie correlate