Colpo ai Cordì, l’amministrazione: “È una nuova alba per Locri”

Sab, 03/08/2019 - 17:00

«È stato bello essere svegliati dal rumore di elicotteri e sirene. È stato ancora più bello apprendere che si stava scrivendo una pagina importante per la liberazione della nostra città». Così commentano gli amministratori locresi guidati dal sindaco Giovanni Calabrese che, da anni al governo, denunciano molte illegalità.
«Un plauso a tutte le forze dell'ordine – così si esprime il primo cittadino Calabrese-  e nel caso specifico agli uomini dei Carabinieri e della Guardia di Finanza che con il blitz odierno hanno portato una ventata di aria pulita. Un grazie agli uomini della Magistratura che, a seguito dell'importante indagine, hanno autorizzato l'operazione odierna, dando risposte immediate e sicurezza ai cittadini».
«Oggi – continua il sindaco- tutti ci osservano per aver avuto il coraggio di denunciare il malaffare riscontrato in questi anni e per non aver avuto paura davanti alle minacce dei malavitosi. Non abbiamo fatto nulla di straordinario.  Abbiamo fatto solamente il nostro dovere di rappresentanti delle Istituzioni eletti dai nostri cittadini».
«Certo – lo sanno Calabrese e i suoi- lo abbiamo fatto consapevoli dei rischi, ma senza alcun indugio e con la convinzione che la denuncia è l'unica via maestra per debellare il potere mafioso e liberare la nostra città dagli artigli di incalliti criminali».
In questo percorso l’Amministrazione comunale ha sentito forte e vicino la fondamentale quotidiana protezione dei rappresentanti delle Forze dell'ordine, della Prefettura e della Magistratura che hanno sostenuto nei momenti di ansia e preoccupazione un percorso così delicato.
«Un grazie – aggiunge Calabrese- anche agli imprenditori che hanno subito e denunciato, trovando la forza di reagire e non abbassare la testa di fronte all’ingiustizia. Questo è l'esempio da seguire».
La sinergica azione di collaborazione tra la squadra del governo cittadino e le altre istituzioni andrà avanti con l'obiettivo di completare il percorso di liberazione e garantire un futuro positivo e senza condizionamento alle nuove generazioni, perché questa città e la nostra terra devono avere un futuro. «L'importante risultato di oggi – affermano dalla Casa comunale- lo vogliamo dedicare a tutte le vittime innocenti delle mafie e agli uomini delle forze dell'ordine cadute nell'adempimento del proprio dovere finalizzato alla difesa dei cittadini. Noi andiamo avanti con la consapevolezza che il nostro compito è sempre più difficile, ma con determinazione e impegno, con la collaborazione della gente  onesta, tutto è possibile».

Ufficio Stampa

Rubrica: 

Notizie correlate