Davide in gita scolastica

Dom, 06/05/2018 - 16:40

Anche se nel mondo scolastico c’è una forma di discriminazione, e gli ultimi avvenimenti purtroppo lo manifestano, Davide è integrato perfettamente con la sua classe e tutto l’Istituto Tecnico Commerciale G. Marconi Siderno. L’opportunità di essere presente in questo viaggio mi ha dato conferma che Davide, nel gruppo, assume un ruolo aggregante, una positiva malta cementizia.
Un viaggio d’istruzione nella splendida Sicilia: Trapani, Mothia, Saline, Marsala, Erice, Terrasini, Palermo.
Il viaggio è stato atteso con manifesta gioia da parte di Davide e, nel contempo, tanta ansia da parte mia.
Proprio per favorire un senso di autonomia, mi sono tenuta distante il più possibile e lasciato libero con i suoi compagni…
Un viaggio bellissimo in cui mi sono goduta semplicemente mio figlio. Una conquista in più, istanti di felicità grazie al suo carattere gioioso e positivo…
Vedere Davide più gratificato in quello che fa, non ha prezzo! Le sue capacità piano piano si rafforzano… la strada è lunga ma sono fiduciosa perché esiste un tessuto sociale intelligente e sensibile, vera speranza, rispetto a esempi negativi che spesso vengono dal mondo dei cosiddetti ‘normali’.
Tutto il gruppo, composto da due classi, insieme ai professori, si è dimostrato maturo, affettuoso, corretto e splendidamente integrato con Davide.
Davide non ha l’amico del cuore, quello con cui condividere momenti di allegria, felicità e spensieratezza, ciononostante riversa l’amore verso tutti e, proprio questo non limitare ma estendere l’amore a tutti, mi riempie di una gioia incommensurabile.
Gli amici spesso ci riempiono la vita di insegnamenti. A volte ci innalzano, altre volte ci deludono. E anche se sono a volte contingenti, voglio fare un plauso particolare ad Alessandro, Marco, Antonio, Amici speciali di Davide che, con il loro incantevole legame, mi hanno fatto toccare il cielo con un dito. Non per piaggeria, ma sento dal profondo del cuore di ringraziare la Dirigente Clelia Bruzzì, le insegnanti di sostegno, i professori e tutti gli altri ragazzi che con molto affetto hanno seguito Davide nell’esperienza.

Autore: 
Giovanna Lombardo
Rubrica: 

Notizie correlate