Gioiosa Jonica: Bellissima cerimonia di inaugurazione per la villetta Moro

Mer, 28/09/2016 - 17:18

Bellissima e ricca di contenuti la cerimonia di inaugurazione della Villetta Aldo Moro (a fianco ex Pretura), pinetina rinnovata nell'estetica e nella funzionalità grazie all'opera di volontariato del MASCI di Gioiosa Jonica guidati dalla Magister Laura Crimeni con il contributo di altri quaranta volontari, con in capo la Squadra Coscia Cinghialari coordinati da Giuseppe Agostino. E' intervenuto il Vescovo della Diocesi di Gerace Locri Mons. Oliva, ben lieto di ritornare a Gioiosa per questo evento di interesse pubblico. Ha fatto un bell'intervento insieme al Sindaco Salvatore Fuda ed alla Magister Laura Crimeni ed il Segretario Regionale  MASCI Antonio Pallone. Presenti varie televisioni e giornalisti. L'idea progettuale denominata MASCI: UNA SCELTA PER L'AMBIENTE" è nata circa due anni fa, quando il Masci -allargando la sua azione nel campo della tutela dell'ambiente, del "creato" di nostro Signore ("specializzata" a raccogliere tappi di plastica, circa quattro quintali in tutto)- ha pensato di realizzare una piccola opera "educativa" per il corretto uso dell'acqua, il bene comune per eccellenza. Così hanno puntato sulla risistemazione della Villetta Aldo Moro, una piccola pinetina al centro del paese, dove c'è una fontanina da cui scorre la preziosa acqua di "Crine". La realizzazione concreta dell'opera è iniziata nei primi giorni di luglio di quest'anno e sono terminati il 25 agosto con l'abbellimento ed il miglioramento funzionale dell'area, costruendo materialmente ed idealmente un "percorso" che porta alla fontanina; l'ultima parte è accompagnata da cartelli dove viene descritta la preziosità dell'acqua e vengono dati semplici ma utili consigli pratici per risparmiare ed ottimizzare l'uso dell'acqua. Sebbene i lavori siano stati completati il 25 agosto, tutt'ora si sta provvedendo a mettere a dimora un manto di erba naturale. La villetta è stata arricchita di mosaici (realizzati artigianalmente da Antonello Trimboli) che raffigurano i simboli del Comune, del Masci e della Squadra "Coscia" Cinghialai (che sono un gruppo di cacciatori di cinghiali), ed un tavolo rotondo centrale con la "rosa dei venti" (realizzata dai fratelli Vincenzo ed Alessandro Sfara). Il Gruppo MASCI, diretto dalla Magister Laura Crimeni, è stato collaborato in questa opera da una moltitudine di volontari, circa quaranta, di varie professionalità, dai medici agli operai, a fabbri, falegnami, artigiani, elettricisti, agricoltori, venditori ambulanti, migranti della RE.CO.SOL-Sprar, pensionati, giovani,muratori, carrozzieri, commercianti, meccanici, e ovviamente da tutti i componenti del MASCI. Hanno lavorato tutta l'estate nei pomeriggi afosi fino a tarda sera, rinunciando alle vacanze ed ai momenti di vita estiva, coordinati dal capomastro Agostino Giuseppe. Straordinaria poi la compartecipazione dei negozianti e degli imprenditori del paese che hanno fornito gratuitamente tutto il notevole materiale necessario per realizzare l'opera. Il Comune ha concesso il patrocinio ed ha effettuato gli interventi per il riposizionamento della fontanina pubblica. Comunque un gran bel lavoro anche sotto il profilo sociale e della partecipazione ai beni della Comunità: una cosa straordinaria vedere questi volontari lavorare come dannati, con un impegno come se da costruire casa loro. Tutto fatto gratuitamente. Noi come Consulta (il MASCI fa ne fa parte) abbiamo apprezzato e sostenuto l'iniziativa anche se idealmente perchè di partecipazione materiale ai lavori nessuna associazione si è fatta partecipe, tranne RECOSOL-Sprar con i suoi migranti. 
Nota a cura di Vincenzo Logozzo, Presidente della Consulta delle Associazioni”

Rubrica: 

Notizie correlate