Locri, successo per la festa dell' Europa

Mar, 21/05/2013 - 16:58

Ottimo successo per la festa dell’Europa tenutasi sabato presso l’istituto magistrale “G Mazzini” di Locri e organizzata dall’Europe Direct “Calabria&Europa” in occasione dell’anno Europeo dei cittadini. Una giornata vivace animata oltre che dalle relazioni degli esperti del centro informativo della Commissione Europea anche dallo splendido concerto del quintetto di ottoni Calabrian Brass. La mattinata è stata dedicata alla raccolta di firme per la proposta dei cittadini europei: Un’Educazione Europea di qualità elevata per tutti. La proposta che ha ottenuto il plauso da parte degli alunni dell’ultimo anno del Mazzini ha registrato notevoli adesioni anche tra gli insegnati dell’istituto e del personale ATA.

L’evento rappresenta il primo appuntamento pubblico ufficiale che Eurokom, coordinatore per la regione Calabria dell’iniziativa, ha dedicato all’importante azione popolare. Ne seguiranno molti altri in ambito regionale per invitare tutti i cittadini calabresi a sottoscrivere la petizione, che intende raccogliere un milione di firme in ambito comunitario e che si ritiene fondamentale per il futuro dell’Europa. “Noi crediamo nell’Europa. Crediamo nei cittadini Eur opei. – sostengono i partner italiani  - Crediamo che il futuro dell’Europa dipenda dall’educazione e che più attenzione debba essere data a questa materia. Obiettivi comuni in termini di educazione dovrebbero essere il cuore di una soluzione delle sfide odierne del nostro continente. Obiettivi che riflettono i valori fondanti tra cui il pluralismo, la non-discriminazione, la tolleranza, la giustizia, la solidarietà, la responsabilità e le pari opportunità prevalgono”. Del resto il futuro dell'Europa dipende dal sistema educativo, da come si educano i cittadini, da come imparano. Obiettivi educativi condivisi che riflettono i valori di base dell'Unione Europea devono essere al centro di una soluzione alle sfide odierne. Questi sono i temi alla base della proposta dei cittadini europei per un’educazione di qualità elevata per tutti, che intende principalmente creare una piattaforma di discussione/collaborazione tra tutti i soggetti interessati dove genitori, insegnanti, studenti, parti sociali, educatori e decision-makers propongono, dibattono e formulano una politica europea per un modello educativo di qualità, pluralistico e orientato a EU 2020 per il sistema scolastico primario e secondario per tutti i cittadini Europei. Ed intende infime stabilire delle linee guida per l'implementazione di questo modello educativo, possibilmente terminante con una Maturità Europea, a beneficio delle future generazioni, come previsto dal trattato di Lisbona.

Tra gli argomenti di punta della giornata sono stati, quindi, i fondi dedicati ai giovani per arricchire il proprio curriculum grazie alle esperienze di studio e di scambio in  ambito europeo e soprattutto la presentazione dell’iniziativa faro della Commissione Youth on the Move, tra le sette iniziative dedicata alla programmazione Europa 2020, appositamente strutturata per i giovani europei e il mondo della formazione.

I più di 200 ragazzi hanno a fine mattinata applaudito il concerto finale del quintetto di ottoni composto da giovani professionisti, tutti reggini e diplomati presso il conservatorio di "F. Cilea" di Reggio Calabria che vanta numerose le partecipazioni a rassegne e concorsi nazionali ed internazionali, tra cui il Concorso Nazionale "Bracelli" vincitori del primo premio assoluto. Il quintetto che ha regalato emozioni con il Libertango (A. Piazzolla) e la rivisitazione personalizzata di alcune tra le musiche più note di Rota (The Goodfather -il padrino) e del maestro Morricone. Il gruppo si è esibito nel 2005 in Mondo Visione per Papa Benedetto XVI nel 2005, ed ha riscontrato un’ampia  critica favorevole nella tournée Ligure del 2006tanto da giungere a rappresentare l'Italia nel 2011 al Festival Internazionale di Sópron in Ungheria ottenendo numerosi consensi tanto da essere selezionato per l'incisione della sigla dello stesso festival

Rubrica: 
Tags: 

Notizie correlate