Nosside ricomincia a barcollare: torna BeerLocri!

Lun, 09/01/2017 - 19:58
Il successo riscosso dalla prima edizione di BeerLocri ha spinto gli organizzatori a proporre BeerLocri winter: non una “festa della birra” ma un’esposizione di prodotti di qualità da assaporare, degustare e conoscere.

Dopo la prima fortunata edizione della scorsa estate, la rassegna di birre artigianali BeerLocri cerca di replicare il proprio successo con un’edizione invernale che si svolgerà tra il 13 e il 15 gennaio. La manifestazione, primo evento di genere a discostarsi dalla concezione classica di “festa della birra” organizzato sul nostro territorio, come durante l’edizione estiva permetterà ai partecipanti di degustare ottime birre artigianali provenienti da tutta la penisola, contribuendo a rilanciare le possibilità di fare impresa e turismo nel nostro comprensorio. Ma questa edizione invernale, anche a causa di questioni logistiche, offrirà agli organizzatori qualche opportunità in più e riserverà ai clienti parecchie sorprese. Ce ne siamo fatte anticipare alcune dagli organizzatori Gabriele Polito e Mariangela Verteramo.
Da qualche giorno state pubblicizzando su Facebook l’avvento di un’edizione invernale di BeerLocri, rassegna che era stata proposta con successo la scorsa estate sul lungomare. Quali sono stati gli elementi che vi hanno convinto a organizzare questa nuova edizione?
Quest’estate ciò che fortemente ci premeva era realizzare qualcosa di bello e di nuovo per il nostro paese. Principalmente da qui nasce l’idea di portare la prima rassegna di birre artigianali della Calabria a Locri, una realtà che unisce tutti, dai più grandi ai più piccini. Il successo riscosso dalla prima edizione di BeerLocri e le numerose richieste di una versione invernale, avanzate da chi vi ha partecipato ad agosto, ci hanno spinto a proporre BeerLocri winter. La novità del prodotto, accompagnato da street food di qualità, ha lasciato tutti contenti. Il mondo delle birre artigianali è in continua espansione, ed è importante che le persone conoscano le realtà presenti sul territorio e anche quelle provenienti da fuori. Ci teniamo a precisare che BeerLocri non è una “festa della birra”, bensì un’esposizione di prodotti di qualità da assaporare, degustare e conoscere, alla quale si accompagneranno eventi di diversi tipi: concerti live, dj set, corsi di degustazione e tanto altro ancora.
Quali saranno le differenze tra l’evento che avete proposto quest’estate e l’imminente edizione invernale?
Una delle differenze, rispetto alla scorsa edizione di BeerLocri, sta nella più ampia scelta del food, con diverse novità che vi invitiamo a scoprire. Un’altra sta nel luogo dove si svolgerà l’evento: si potrà mangiare e stare seduti al coperto sotto la tensostruttura allestita dal Comune di Locri in Piazza dei Martiri. L’evento dovrà coinvolgere tutti, per tale motivazione apriremo i battenti alle 18:00 di ogni sera. Il nostro intento è quello di portare le famiglie in piazza, per questo motivo abbiamo pensato anche ai più piccoli con un’area bambini allestita all’interno dell’evento. Sarà poi data la possibilità di seguire un breve corso di degustazione, voluto fortemente dalla delegazione della provincia di Reggio Calabria della Fondazione Italiana Sommelier, che presenterà il suo 1° Corso di degustazione di Birra durante la rassegna.
Assaggeremo le ottime birre che avete proposto durante l’edizione estiva o l’evento si allargherà a nuovi partecipanti?
Rispetto all’edizione estiva ci saranno nuovi partecipanti per poter permettere a tutti di conoscere il nostro territorio e garantire ai residenti di sperimentare realtà differenti da quelle locali. BeerLocri vuole coinvolgere tutti gli addetti ai lavori in questo settore, infatti non ci limitiamo solo alle aziende del territorio, ma vogliamo cercare di allargare sempre di più la partecipazione anche di chi viene da fuori. Ad esempio, quest’anno avremo tre birrifici provenienti dal Lazio e uno dalla Sicilia: ciò dimostra l’interesse delle diverse aziende a investire e pubblicizzare i propri prodotti nella Locride.
Quali altri progetti avete per la manifestazione? Possiamo confidare in una nuova edizione durante l’estate o dovremo aspettare il prossimo gennaio per sentir parlare ancora di voi?
I progetti in cantiere sono tanti. Dopo l’edizione estiva abbiamo instaurato diversi rapporti con aziende territoriali e non. Diversi birrifici ci hanno contattato per poter partecipare all’edizione invernale. L’idea è quella di ripeterci ancora in estate allargando la manifestazione a più aziende e rinnovando di volta in volta i contenuti delle varie edizioni. La volontà è quella di crescere e migliorare sempre di più, dando la possibilità a tutti di poter venire qui, nella Locride, in vacanza o, perché no, a investire nei propri prodotti. BeerLocri vuole puntare soltanto alla qualità e all’educazione al bere, sdoganando quella concezione di “festa della birra” conosciuta fino ad oggi.

Autore: 
Jacopo Giuca

Notizie correlate