Nuovi Itinerari didattici e di legalità

Dom, 26/11/2017 - 18:00

Sabato 18 novembre, l’Istituto Comprensivo “San Luca - Bovalino”, nella palestra della Scuola secondaria di San Luca, ha organizzato una manifestazione per presentare ai genitori degli alunni, alle autorità e al pubblico invitato, ciò che è stato realizzato con il Progetto POR Calabria “Fare scuola fuori dalle aule”.

Il progetto, che prevede esperienze didattiche e conoscitive al di fuori dell’ambiente scolastico, diretto e coordinato dal dirigente scolastico Carmela Rita Serafino, si è avvalso, per la sua realizzazione, di un esperto in materia ambientale e fotografia naturalistica, di un tutor interno ed uno esterno alla scuola e di un vigilatore. Le Regioni visitate sono state la Liguria, e precisamente Le Cinque Terre, e l’Umbria. Lo scopo essenziale del progetto era quello di sperimentare, al di fuori della nostra Regione, quanto teorizzato dal programma “Fare scuola al di fuori delle aule”: I giovani studenti hanno avuto l’opportunità di conoscere realtà e paesaggi inconsueti e nuovi, di realizzare, guidati dai Tutor e dall’esperto esterno, servizi fotografici nelle varie città visitate, di apprendere, dallo stesso esperto, la difficile e affascinante arte della fotografia naturalistica e del paesaggio, di sperimentare dal vivo la bellezza dei luoghi visitati e di apprendere la storia locale mediante colloqui con gli stessi abitanti.

Con i magnifici scatti fotografici realizzati dagli allievi e dallo stesso istruttore è stata realizzata una mostra fotografica di notevole livello tecnico e artistico, esposta sulle pareti della palestra scolastica. Alcuni degli allievi hanno illustrato con interventi brevi, ma chiari, la loro esperienza ed il loro entusiastico giudizio sull’esperimento didattico.

Si può dire che l’obiettivo previsto dal progetto sia stato perfettamente raggiunto. Il pubblico, i genitori e le autorità si sono congratulati con la Dirigente, con gli insegnanti e con i vari collaboratori. La professoressa Carmela Rita Serafina ha avuto parole di elogio per il comportamento lodevole degli studenti durante l’esperienza, i quali hanno ricevuto elogi anche dagli stessi abitanti dei posti visitati.

Autore: 
Fortunato Nocera
Rubrica: 

Notizie correlate