Portigliola accoglie il Presidente del Consiglio Comunale di Trento e sogna il gemellaggio

Dom, 25/08/2019 - 16:20

La sera di giovedì l’Amministrazione Comunale di Portigliola ha accolto in Municipio Salvatore Panetta, figlio illustre della cittadina oggi amministrata dal sindaco Rocco Luglio, emigrato in tenera età con la famiglia in quel di Trento, dove ha intrapreso un’invidiabile carriera politica. Panetta, che oggi ricopre il prestigioso ruolo di Presidente del Consiglio Comunale del capoluogo della Provincia Autonoma, è stato per molti anni anche Consigliere Comunale e Consigliere Regionale del Trentino Alto Adige, un curriculum che sfoggia con l’orgoglio di chi sa di essere stato riconfermato per tante legislature perché ha saputo ascoltare i propri concittadini. Venuto a trascorrere le vacanze nella sua natale Portigliola assieme a un gruppo di trentini, Panetta è stato omaggiato di un piatto di terracotta che riproduce il blasone della Città di Portigliola e di un libro che ne racconta nel dettaglio la storia, due doni che il Presidente del Consiglio Comunale trentino ha affermato di voler girare alla propria città, esponendoli nel proprio ufficio in cui, prima di lui, ha seduto un certo Alcide De Gasperi. Immancabile l’invito rivolto da Panetta alla comunità portigliolese di venirlo a trovare nella sua città di residenza, dalla quale spera di far partire le pratiche per un gemellaggio che possa arricchire entrambe le comunità grazie a uno scambio di buone pratiche che potrebbe dare anche importanti risultati dal punto di vista turistico culturale per il nostro territorio.

Rubrica: 

Notizie correlate