Presentata a Locri la 1ª edizione del “Derby della solidarietà”

Mar, 16/04/2019 - 17:20

Quando la rivalità unisce per un fine nobile: è questa l’essenza del “Derby della Solidarietà”, che andrà in scena sabato 20 aprile allo stadio “G.R. Macrì” di Locri e che vedrà in campo, dalle ore 16:00, l’Inter Club Locri “Marco Materazzi” e lo Juventus Official Fan Club della cittadina jonica. A introdurre la manifestazione e i temi sono stati il presidente “neroazzurro” Giuseppe Licandro e il vicepresidente “bianconero” Giuseppe Schirripa. Entrambi hanno sottolineato la soddisfazione per l’iniziativa e l’armonia instaurata tra le due realtà cittadine per il raggiungere un triplice e nobile scopo: infatti l’obiettivo di questa manifestazione sarà quello di donare alla città di Locri una giostra per disabili da ubicare nel nuovo spazio giochi di Piazza dei Martiri e a questo si aggiungerà la donazione di un uovo di Pasqua al reparto di pediatria dell’ospedale di Locri per ogni bimbo ricoverato e l’installazione di una “Tecla” allarmata per il defibrillatore già in dotazione allo stadio. I due rappresentanti dei sodalizi hanno anche auspicato ad altre realtà un allargamento di questa manifestazione che dovrà avere una cadenza annuale. Alla conferenza di presentazione dell’iniziativa erano presenti anche i vertici locali di FIGC, AIA e il Sindaco di Locri.
Carmine Barbaro, come responsabile di zona FIGC, si è congratulato per il senso dell’iniziativa sottolineando il merito di portare avanti due realtà associative così coinvolgenti e allargando il campo. Sempre Barbaro ha auspicato la nascita di nuove realtà simili, data l’ampia rappresentanza di tifo presente nella città di Locri. Molto contento del coinvolgimento dell’AIA è stato anche Roberto Rispoli, presidente della sezione cittadina, che ha espresso totale condivisione dell’intento, ricordando come già in altre occasioni, anche nel recente passato, l’associazione arbitri abbia contribuito da protagonista in azioni meritorie e solidali e in coda all’intervento il presidente delle “giacchette nere” non ha escluso in futuro come proprio gli arbitri possano diventare calciatori in ambito solidale. A chiudere gli interventi è stato il sindaco Giovanni Calabrese, che non ha nascosto la soddisfazione nel registrare l’intraprendenza di queste due realtà cittadine attive nel contributo al miglioramento della città di Locri, andando a sottolineare come l’Amministrazione Comunale sia disponibile e aperta a tutte le manifestazioni di questa natura che possano trasformare l’ilarità della rivalità sportiva in una risorsa per la collettività. Un ringraziamento, poi, dagli organizzatori è stato rivolto alle scuole calcio “Accursi Football Academy” e “Audax Locri”, che dalle 15:00 del 20 aprile daranno vita a un’esibizione con i bambini dei “Primi calci”.

Rubrica: 

Notizie correlate