Ritorno alla normalità a Scilla: Mauro esalta la sinergia tra gli enti | Riviera Web

Ritorno alla normalità a Scilla: Mauro esalta la sinergia tra gli enti

Lun, 17/07/2017 - 16:25

COMUNICATO STAMPA - “Quanto accaduto a Scilla nella giornata di domenica deve essere da esempio per le future attività e da monito in occasione di una programmazione volta ad evitare tale emergenze”.
Commenta così il vicesindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Riccardo Mauro, quanto accaduto nella frazione Marina Grande e Chianalea della rinomata cittadina della costa tirrenica.
“Domenica – prosegue Mauro – le Istituzioni hanno dato prova che la coesione e la sinergia tra le autorità competenti può ridurre notevolmente i tempi necessari per dare risposte concrete. Attraverso l’impegno e il lavoro della Prefettura, della Regione Calabria, della Città metropolitana, del Comune di Scilla, con l’insostituibile attività della Protezione civile regionale, il supporto delle associazioni di Protezione civile metropolitane, della Polizia metropolitana, delle forze dell’ordine, dei Vigili del Fuoco e dell’Esercito, siamo riusciti nell’intento di ripristinare le condizioni di normalità in brevissimo tempo, nonostante le oggettive difficoltà. Tutto questo grazie anche alla comunità scillese che ha saputo affrontare l’emergenza mantenendo la giusta calma e mettendosi subito all’opera al fianco degli operatori”.  
“È stato un successo che non può essere un evento episodico – aggiunge poi il vicesindaco – ma deve far parte di quelle “buone prassi” che vogliamo consolidare, migliorare, rendere ancora più efficienti ed efficaci per il bene del nostro territorio e della comunità metropolitana. Questa sinergia tra Enti deve continuare per fare in modo che un'ora di pioggia, anche se forte, non si trasformi in una potenziale tragedia per i nostri territori”.
“Nel contempo – evidenzia Riccardo Mauro – dobbiamo avere consapevolezza che episodi come quello di domenica si ripeteranno, magari con maggiore frequenza e forza, magari colpiranno altri borghi e aree del nostro territorio metropolitano che dobbiamo impegnarci a salvaguardare con politiche mirate alla difesa del suolo, ad una gestione più compatibile dei torrenti e delle aree boschive, ad insediamenti abitativi che tengano realmente conto del contesto ambientale”.                        
“La Città metropolitana, su impulso del sindaco Giuseppe Falcomatà, particolarmente attento a queste problematiche, in questi giorni sta incontrando i sindaci per condividere valutazioni e indicazioni in merito al redigendo Bilancio metropolitano. Sicuramente – conclude il vicesindaco – uno fetta importante di questo nostro primo bilancio dovrà essere dedicata a quelle attività che consentiranno, anche nel breve periodo, di garantire sicurezza al nostro territorio, perché solo in un contesto sicuro può esserci sviluppo, può esserci crescita, può maturare quel sentimento metropolitano comune che tutti noi auspichiamo”.

Rubrica: 

Notizie correlate