"Umanamente" il nuovo album dei Marvanza

Lun, 20/03/2017 - 19:59

Undici tracce, undici racconti di una società sempre più contraddittoria, ingiusta ma al tempo stesso capace di sprazzi di umanità e bellezza: tutto questo è "Umanamente", l'atteso terzo disco dei Marvanza, in uscita dopo un lungo lavoro in studio. Il disco è stato prodotto e registrato nello studio Marvanza e mixato e masterizzato al Massive art studio di Milano, il primo ed il più grande centro musicale in Italia (che vanta clienti come Black Eyed Peas, Pharell Williams, Kasabian, 30 seconds to Mars, J-Ax, Fedez, Justin Bieber, Gue Pequeno e Marracash). Un lavoro quasi totalmente analogico, arricchito dai suoni frutto di forti personalità artistiche, prestate alle sonorità dei Marvanza da talentuosi musicisti calabresi che hanno preso parte al progetto. Assieme a Skankaman, Maco de Roma, Raggamafy e Claudio B Love, artefici di questa nuova avventura musicale, hanno preso parte alla realizzazione di "Umanamente" il batterista Federico Placanica e il chitarrista Cosimo Romeo (attuali componenti della band); Michele Ventrice alle tastiere; Tato Barresi alle percussioni; Peppe Costa, in arte Yosonu; Ilario Musco alla chitarra e Simona Musco al pianoforte. Assieme al loro contributo anche la partecipazione speciale del maestro Peppe Platani, che ha curato anche l’arrangiamento di un brano, il coro di voci bianche "Piccole gocce" e Marianna Muscolo.
L'album. La scelta dei Marvanza di intitolare il loro disco "Umanamente" non è casuale: è frutto di un lungo viaggio nelle contraddizioni dell'umanità, con le sue bellezze e le sue tragedie, per diventare un invito a relazionarsi ai temi trattati nei brani. Temi attuali e forti, come la violenza subita dai bambini, vittime molto spesso di questa società contorta, la tutela delle minoranze, degli emarginati, il dramma dell'immigrazione, la superficialità della società dell'apparenza e molti altri. Un incoraggiamento a ritrovare l'empatia e un approccio più umano agli altri e alla diversità, rifuggendo quello precostituito e ricco di luoghi comuni. Dato il continuo mutamento del mondo della discografia, la band ha deciso di adottare un metodo promozionale singolare, che farà felici i numerosi fans: il disco è gratuito e aperto alla condivisione. Dopo il primo singolo lanciato quest’estate, dal titolo "Crisy dance", rimbalzato sul web con un videoclip realizzato dal regista Alberto Gatto per "Bird production" - con la partecipazione speciale di Nick Mancuso e Cinzia Costa -, la band pubblicherà sulla official page Marvanza di Facebook una traccia a settimana, da martedì 7 marzo a martedì 9 maggio, con un link per poter scaricare gratuitamente il brano e in più un lyrics video collegato a You tube. A rafforzare la carica emotiva del disco, grazie all'estro dell’artista Giancarlo Lentini, le illustrazioni associate ad ogni brano e una copertina particolarmente evocativa, un mix che dà così vita ad un vero e proprio "Art Album", che si potrà apprezzare da giugno anche fisicamente, sottoforma di disco.
I MARVANZA sono da tempo una delle realtà di riferimento della scena new reggae style. La loro musica, contaminata dal dialetto della Locride, da sonorità mediterranee e da un sound internazionale, ha permesso alla band di accreditarsi sempre più a livello nazionale fino ad essere considerata, ad oggi, una delle realtà di riferimento per la Calabria e non solo. La loro presenza al Primo Maggio di Piazza San Giovanni a Roma in diretta su rai 3 ed un lungo e riuscito tour di concerti li ha portati a partecipare a grandi eventi come il Demo Fest di Rai Radio Uno, Paleariza, Kaulonia Tarantella Festival, Roccella Jazz Festival, Reggae Train Sun Fest e molti altri, collaborando con artisti del calibro di Gianni Cinelli, noto comico di Zelig nello show noto come il “Cabareggae” e Peppe Voltarelli, esibendosi prima e aprendo concerti live di artisti nazionali ed internazionali come il grande Manu Chao, Alborosie, Roy Paci e Aretuska, Giuliano Palma, J-Ax (articolo31) , DJ Jad (articolo31), Mr. Vegas, 99 Posse, Skarra Mucci, Almamegretta, Clementino, Après La Classe, Sud Sound System, Villa Ada Posse, Radici Nel Cemento, Banda Bardò e molti altri.

Rubrica: 

Notizie correlate