Urzini continua a rimanere barricato in casa: “Qualcuno mi vuole uccidere”

Ven, 19/05/2017 - 09:41

Sono trascorse 18 ore da quando Ferdinando Urzini, 52enne di Stignano, si è barricato nella sua casa di Torino e, in diretta Facebook, sta demolendo pezzo per pezzo la propria casa. L’uomo ha una pistola e, benché abbia urlato ai vicini che non vuole fare loro del male, ha urlato più volte “Vi sparo” a Carabinieri e Vigili del Fuoco sopraggiunti sul luogo, replicando anche con: “Potete spararmi” alle parole delle forze dell’ordine. Benché continuino a non essere perfettamente chiari i motivi della sua escalation di follia, pare che il timore del commerciante di prodotti calabresi sia di essere costantemente seguito e spiato da qualcuno che vorrebbe fargli del male: “Mi voglio impiccare” avrebbe urlato in diverse occasioni agli astanti presenti in strada, dove sono stati posizionati dei gonfiabili per attutire eventuali cadute dal balcone dell’uomo. “In estate era tornato in Calabria, ma lì deve essere successo qualcosa” raccontano i vicini, che hanno dichiarato anche che già tra agosto e settembre Ferdinando era cambiato.
Fonte: torino.repubblica.it

Rubrica: 

Notizie correlate