Oliverio torna ad essere un governatore libero

Mer, 20/03/2019 - 23:50
La Cassazione annulla senza rinvio il provvedimento di obbligo di dimora a carico del governatore della Calabria.

Ricordiamo che il 17 dicembre nei confronti di Mario Oliverio era scattato il provvedimento di obbligo di dimora emesso  dal gip distrettuale di Catanzaro a seguito delle risultanze dell’inchiesta Lande desolate su presunte irregolarità nella gestione degli appalti relativi alla costruzione dell’aviosuperficie di Scalea, agli impianti di risalita della Sila e a Piazza Bilotti a Cosenza. Quella di questa mattina è una riabilitazione giudiziaria senza appello, dal procuratore generale della Cassazione che nel corso della sua requisitoria ha definito «assurdo» lo stesso provvedimento a carico di Oliverio «privo di fondamento giuridico» come poi ripetuto più volte dagli stessi avvocati del governatore, Enzo Belvedere e Armando Veneto. 

Mario Oliverio può tornare a muoversi liberamente senza nessun obbligo. Questa decisione rimette in gioco lo stesso presidente per la candidatura alle prossime regionali dove molti, soprattutto nel suo partito speravano che una decisone diversa avrebbe tolto dai giochi il governatore. La difesa di Oliverio, ha presentato ulteriore richiesta di annullamento della misura al Tribunale della libertà di Catanzaro depositando perizie di difesa e documenti testimoniali nuovi e considerati importanti. Da notare che oggi si è discusso solo e soltanto dell’ipotesi del reato di abuso di ufficio, l’unico a sorreggere il provvedimento di obbligo di dimora.

Rubrica: 

Notizie correlate