SAGRA DELLA RICOTTA AFFUMICATA: SECONDA EDIZIONE

Sab, 15/07/2006 - 00:00

Per il secondo anno consecutivo l’Associazione Valle del Chiaro, con la partecipazione del Comune di Mammola, è riuscita nell’intento di organizzare la Sagra della ricotta affumicata. Obiettivo come sempre è stato quello di valorizzare questo prodotto genuino della cucina locale, assieme agli altri più conosciuti al grande pubblico (stoccafisso- funghi porcini), andando a confermare l’appellativo di “capitale gastronomica” della Locride, che sempre di più viene attribuito alla cittadina mammolese. Da sottolineare a sostegno dell’iniziativa, l’importante presenza dei commercianti mammolesi, che con un piccolo simbolico contributo, hanno dimostrato la loro sensibilità ed il loro impegno alla promozione di qualsiasi attività che possa portare un vantaggio economico e la visibilità turistica a tutta la popolazione residente. Motore dell’evento, come lo scorso anno, Valle del Chiaro, Associazione senza scopo di lucro nata nell’anno 2005 con l’obiettivo principale di promuovere lo sviluppo socio- economico mammolese, attraverso la valorizzazione delle risorse locali. La forza propulsiva dell’Associazione è rappresentata dai componenti del comitato tecnico composto da giovani professionisti del luogo, che volontariamente prestano parte del loro tempo ad iniziative di sviluppo comune. Ideare la Sagra della Ricotta affumicata ha significato il giusto riconoscimento ad uno dei prodotti più antichi esistentI nel nostro paniere gastronomico. A tal proposito ricordiamo che la ricotta affumicata di Mammola è stata inserita nell’Atlante redatto dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio in collaborazione con Legambiente e Federparchi. Sabato 1 luglio le stradine si sono ancora una volta riempite di turisti e visitatori, che hanno imparato bene a districarsi tra le viuzze, lasciandosi trascinare dagli aromi e dai sapori, in un mix di suggestive atmosfere e buona cucina. Lo slogan sui manifesti d’altronde non lasciava che immaginare una splendida serata …vi aspettiamo nella splendida cornice di vicoli e piazze, tra musiche e balli, artigianato tipico e gastronomia locale… E così è stato, lungo tutta la Via Dante e fino al piazzale antistante la Chiesa Matrice, dove è stato possibile degustare un menu tutto a base di ricotta: casarecce alla mammolese, formaggi tipici, “riganata”, pane e vino locale, dolcetto alla ricotta. Lungo il percorso, passando per l’incantevole Piazza dei Pubblici Parlamenti, l’inebriante profumo di ricotta si è mescolato con un impatto visivo di vita d’altri tempi. Le aziende partecipanti all’iniziativa hanno presentato i loro prodotti ricostruendo un ambiente agreste, con tanto di animali al seguito. Un presepe vivente, insomma, con le stalle recintate ed i vitellini con il fieno, e le caprette, munite delle loro caratteristiche campanelle al collo! In ogni stand tanti assaggini di ricotta, fresca, affumicata e formaggi vari. E per i visitatori anche la possibilità di assistere “dal vivo” alla preparazione della ricotta affumicata. Il tutto arricchito da vari stand con prodotti tipici artigianali di vario genere: dagli oggetti in rame a quelli in legno, dai ricami ai souvenir. Sicuramente una buona riuscita, con un’impeccabile cura dei dettagli, per rendere al massimo il servizio del visitatore. E’sicuramente un buon inizio d’estate per la cittadina, che inaugura la stagione turistica, si spera, sempre più significativa e positiva.

Autore: 
Annalisa Raschellà