Treno investe una famiglia a Brancaleone: tutti i dettagli della tragedia

Mer, 08/08/2018 - 21:22

Due bambini di 12 e 6 anni sono morti investiti da un treno regionale mentre attraversavano i binari insieme alla madre, diretti al mare. L’incidente è avvenuto nel pomeriggio lungo la linea jonica, nei pressi della contrada San Giorgio di Brancaleone. La famiglia non si è accorta del sopraggiungere del convoglio, che l’ha travolta. La madre è rimasta gravemente ferita ed è stata trasportata d’urgenza con l’elisoccorso agli Ospedali riuniti di Reggio Calabria, dov’è in coma con un trauma cranico e fratture multiple al bacino e a una spalla: è stata già sottoposta a un delicato intervento chirurgico nel tentativo di tamponare una emorragia cerebrale. Per i due figli, un maschio e una femmina, non c’è stato invece nulla da fare: inutile il tentativo in extremis del macchinista di fermare il mezzo, sono entrambi deceduti sul colpo per la violenza dell’impatto.
La donna, Simona Dall’Acqua, è una insegnante di 49 anni residente a Milano, in vacanza nella zona insieme ai due figli Lorenzo e Giulia, avuti dall’ex marito, e all’attuale convivente, originario di Brancalaeone ma anch’egli da tempo docente capoluogo lombardo. L’uomo, Antonino Partiglia di 54 anni, stava parcheggiando l’auto dopo avere fatto scendere i tre e non si è accorto della tragedia consumatasi a poca distanza. La donna è stata raggiunta nel reparto di terapia intensiva da una terza figlia 16enne, che non era insieme alla comitiva. Secondo una prima ricostruzione, la bambina sarebbe sfuggita di mano alla madre, che l’avrebbe inseguita insieme al fratellino fin sulle rotaie per farla allontanare, proprio mentre arrivava il treno, ora sottoposto a sequestro da parte degli inquirenti. La Procura di Locri ha aperto un’inchiesta.
Appresa la notizia, il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli si è detto sconvolto dal dramma consumatosi nel nostro comprensorio e ha espresso sui social “totale vicinanza alla madre ferita e ai familiari: faremo di tutto per evitare che accada di nuovo - continua -, investiremo di più in ogni ambito della sicurezza ferroviaria, compresa la sensibilizzazione dei cittadini rispetto ai comportamenti più corretti da tenere quando ci si trova nei pressi di un binario”.

Rubrica: 

Notizie correlate